BOOM DELLE VENDITE DI PRODOTTI ALIMENTARI E VINO IN GDO

Le vendite della GDO continuano a crescere a un ritmo molto sostenuto anche nella Fase 2. Nella seconda settimana post-lockdown l’aumento delle vendite è stato del 2,97%. Brillano ancora una volta le regioni del Nord est: Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia (+4,83%). Nella settimana dall’11 al 17 maggio sono cresciute del 2,97% a livello nazionale con punte del 4,83% nel Nord-est, la macro-area migliore non solo nel periodo in esame ma anche dall’inizio dell’emergenza Covid.

Secondo gli analisti di Nielsen questo è dovuto alla minor presenza di ipermercati, che sono stati particolarmente penalizzati dai limiti agli spostamenti (oltre al fatto che erano in crisi già prima). Oltre a Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia, che dall’inizio dell’anno guadagnano il 5,85%, vanno molto bene anche Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia (+3,26% nella settimana e +4,93% dal 1 gennaio) e in questo caso la sovraperformance potrebbe essere spiegata dalla chiusura di molti mercati rionali con conseguente spostamento dei consumatori nei punti vendita della Gdo.

Procedono a passo più lento, ma comunque sostenuto, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia che nei sette giorni in esame hanno visto il loro giro d’affari aumentare del 2,10%, portando così il risultato di tutto il 2020 a +2,90%, e Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Sardegna che sono cresciute del 2,43% dall’11 al 17 maggio e del 2,20% dal 1 gennaio.(Fonte dati La repubblica – M.Frojo)

Il settore Food & Beverage è però molto penalizzato dalla mancanza di ordini dal comparto ‘HO.RE.CA. (uno dei più critici al momento) ma questo deve essere lo stimolo per cercare nuovi sbocchi commerciali magari all’estero. Differenziare la clientela riduce il rischio d’impresa e spesso fa la differenza tra una Ditta che ce la fa e un’altra che purtroppo soccombe. In 30 anni di attività l’abbiamo constatato piu volte. 
italiantasty.com rappresenta il migliore sistema per promuoversi all’estero con risultati comparabili, se non maggiori, rispetto alla partecipazione alle fiere tradizionali di settore, ma a costi sensibilmente inferiori. Il traffico sulla piattaforma è in forte e costante aumento, le richieste che arrivano direttamente agli espositori sono molto mirate e in target..

Per ottenere ulteriori informazioni o ricevere una consulenza per valutare le possibilità che il Food Digital Marketing offre alla tua azienda per incrementare il tuo export, ora che non ci sono le Fiere a supporto, contattaci scrivendo all’indirizzo sales@italiantasty.com o chiamando al numero verde 800 910203

EnglishItaly